La Casa delle "CULTURE DEL MONDO"


Il Centro socio-psico-educativo de "I Cittadini del Mondo" - progetto "TUTTI INSIEME AL CENTRO FAMIGLIA ANCESCAO ANNO 2018"


LA CASA DEI DIRITTI E DELLA PARTECIPAZIONE DI APRILIA

 

 

Questa iniziativa è nata per costruire un percorso condiviso con i cittadini, le Istituzioni e le associazioni del territorio per creare spazi di dialogo e occasioni di incontro tra migranti e nativi, per sviluppare all’interno del sistema sociale politiche di accoglienza e di inserimento degli immigrati nella società, per realizzare spazi di socializzazione tra donne immigrate ed italiane e per i Giovani delle cd.  seconde generazioni.


FINALITÁ

  • Favorire la partecipazione dei migranti presenti sul territorio alla società, a partire dal riconoscimento delle competenze e delle capacità di inserimento attivo.
  • Valorizzare e mettere a disposizione le conoscenze in materia di migrazioni.
  • Promuovere una concezione e una visione della cultura che sia apertura, confronto, scambio costruttivo, valorizzazione della differenza, promozione del dialogo e della connessione tra configurazioni culturali diverse.
  • Sensibilizzare la società  e la scuola a promuovere e migliorare l’educazione all’interculturalità nei giovani.
  • Contribuire a sviluppare nel sistema scolastico un modello educativo interculturale attraverso un’attività didattica, sistematica e armonizzata su tutto il territorio.
  • Individuare buone prassi educative, stimolando Istituti e docenti a prendersi carico del rendimento dei figli di migranti anche attraverso l’elaborazione di nuovi programmi formativi.

I NOSTRI SERVIZI

  • SPAZIO DONNA IMMIGRATA
  • SPAZIO GIOVANI G2
  • SPORTELLO GARANZIA GIOVANI
  • IL CENTRO: SERVIZI A SUPPORTO DELLA GENITORIALITÀ
  • MEDIAZIONE LINGUISTICO-CULTURALE
  • STUDI E RICERCHE

Il progetto si avvale per il conseguimento delle finalità proposte, di un team tecnico-scientifico composto da esperti in materia di intercultura e migrazioni, provenienti da Centri Studi, Università, Istituti di Ricerca e Privato sociale.

Riferimenti

  • ASS. DIALOGO ONLUS PER PROMUOVERE IL DIALOGO FRA LE CULTURE: EMILIA CIORRA CELL. 3384054597


Dialogo Onlus

Descrizione immagine

CHI SIAMO


L'Associazione Dialogo Onlus è un’ associazione che promuove attività sociali e culturali al fine di favorire una corretta integrazione e prevenire e combattere la discriminazione e il razzismo, anche attraverso il rafforzamento della conoscenza della cultura e dell’identità di tutte le razze.


L’Associazione   è stata formalmente costituita ad Aprilia nel gennaio 2008, da un gruppo di cittadini italiani e immigrati, già mediatori culturali, tutti con un’esperienza qualificata e significativa nel campo della multiculturalità e dell'immigrazione.

 

È iscritta al Registro delle Associazioni di Aprilia e presso il Registro Regionale Immigrati- sezione 2.

 

LA NOSTRA MISSION


Il Dialogo per promuovere le diverse culture

 

L’Associazione vuole sviluppare un proprio approccio alla mediazione culturale ed all'integrazione cd. attiva con il coinvolgimento diretto degli immigrati nell'organizzazione e gestione delle nostre iniziative. 

L’idea di Dialogo Onlus è che l’immigrato sia un soggetto multidimensionale, dovendo confrontarsi con differenze che riguardano lingua, cultura, religione, colore della pelle, nazionalità, etnia, professione, genere, ecc.

Tuttavia, nelle relazioni interetniche, la scelta della dimensione prioritaria è fortemente condizionata dalla realtà, normativa e culturale, presente nel paese d’arrivo, che di fatto obbliga l’immigrato a far riferimento ad una dimensione. La mediazione, che deve sempre mirare all’integrazione, deve invece essere in grado di non negare anche le altre dimensioni. Il caso del colore della pelle è il più eclatante. Anche se enunciato come uno dei fattori che più volte è all’origine di atteggiamenti e comportamenti razzisti (basti pensare ai richiami dell’art. 3 della Costituzione italiana), in genere non viene preso in considerazione neanche nelle buone prassi proposte dalle istituzioni maggiormente interessate agli incontri interetnici. Dalle ricerche condotte dall’Associazione, sia in diverse scuole locali, sia anche in realtà quali le banche, risulta che il colore della pelle è ancora un elemento determinante, quanto fortemente sottovalutato, nelle relazioni sociali. L’integrazione può dirsi riuscita quando l’immigrato, non solo accetta regole e aspetti culturali determinanti, ma riesce a veder accettata una o più dimensioni che siano anche il frutto di una sua scelta.  

 

LA NOSTRA ATTIVITà

 

promuovere le attività associative e culturali utili al rafforzamento della conoscenza e dei rapporti tra i popoli e in particolare della cultura interetnica;


- promuovere leattività di ricerca sulla cultura dei popoli;


- promuovere programmi volti a favorire le fasce di età più deboli, come i minori stranieri in Italia, e le categorie sociali più a rischio;


- incentivare l’inserimento, soprattutto dei giovani, nel mondo del lavoro;


- elaborare, promuovere e realizzare progetti di solidarietà sociale;


- ristabilire rapporti personali capaci di educare e far crescere i cittadini, italiani e stranieri, secondo le prospettive della pace, della multiculturalità, dello sviluppo e del benessere collettivo e individuale;


- promuovere servizi sostitutivi o integrativi della famiglia, quali: case famiglia, asili, centri giovanili, comunità alloggio, ecc.


- promuovere servizi formativi  che favoriscano l’inserimento sociale e lavorativo dei nuclei familiari stranieri;

 

AREA DI INTERVENTO

 

AREA MINORI

 

L’Associazione offre assistenza socio-educativa  ai minori, proponendo attività ludico-ricreativa e di alfabetizzazione, stimolazione dell’area comunicativo-linguistica, cognitiva, espressiva, socio-affettiva, attenzione al tema dell’antirazzismo e della diversità.

 

AREA FAMIGLIA

 

L’Associazione  propone un’attività di segretariato informativo per affrontare i problemi principali legati all’immigrazione e che possono riguardare temi di carattere legale, psicologico, lavorativo, abitativo, ecc., con una particolare attenzione al tema della famiglia.

 

INTERCULTURA

 

L’Associazione propone un’attività culturale e ricreativa, rivolta sia alla popolazioni straniera sia a quella italiana, attraverso l’organizzazione di concerti, mostre, eventi culinari, tornei sportivi.

L’Associazione svolge un’attività editoriale finalizzata anche alla diffusione di un’immagine positiva del mondo interetnico e più in generale delle persone cosiddette “straniere” e al contrasto di ogni forma di razzismo.


STUDIO E RICERCA


L'Associazione ha collaborato e collabora con studenti universitari e ricercatori nella realizzazione di documentari e dossier sull'immigrazione ed integrazione.


INTEGRAZIONE

 

L’associazione  è stata la prima realtà associativa che sul territorio di Aprilia ha proposto l'Istituzione della Consulta degli Immigrati e la costituzione di una Rete territoriale Immigrazione per sensibilizzare cittadini ed Istituzioni sul tema delicato dell'Immigrazione.

 

L'Associazione promuove l'imprenditoria immigrata.  


ORGANIGRAMMA


L’Organigramma dell’Associazione Dialogo Onlus ad oggi è così composto:

 

-  Emilia Ciorra  - Presidente cell. 338.4054597

 

-  Claudio Curzola -  Segretario e Addetto Relazioni Esterne cell. 348.6557653


VOLONTARI OPERATIVI


- VALERIA LEVA - Sociologa ed Esperta Educazione Interculturale

- CRISTINA ESTRADA - Operatore sociale

- FLAVIA ANASTASI - Docente Italiano Ldue

- MONICA ADRIANA HUERTA - Docente Italiano Ldue

- BRISEIDA BOCARI - Operatore sociale

- ROBERTA RAIMONDI - Psicologa e Psicoterapeuta

- ANNA PALOMBO - Psicologa